Teatro di Roma
Teatro dell'Angelo

Via Simone de Saint Bon n°19, Roma
06.37513571 - 06.37514258
Teatro di Roma     Teatro di Roma     Teatro di Roma     Teatro di Roma     Teatro di Roma
Il Teatro   Stagione Teatrale   Scuola di teatro  Botteghino   Eventi   Contattaci   Teatro per bambini   TDA card
 

HOME > Archivio Stagioni


Archivio Stagioni

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

Stagione teatrale 2010/2011


Dal 05/04/2011 al 05/04/2011
Matei Visniec
E CON IL VIOLONCELLO CHE FACCIAMO?
Martedì 5 aprile ore 20.00, l’Accademia di Romania invita a vedere lo spettacolo "E con il violoncello che facciamo?" di Matei Vişniec.

Autore:
Pièce in un atto di Matei Visniec

Cast:
Toma Dănilă, Gheorghe Dănilă, Tamara Cre'ulescu, Cristian Munteanu

Regia:
Lavinia Jemna

In lingua originale, sopratitoli in italiano

Risentendo della parentela con il drammaturgo Eugène Ionesco, la pièce in un atto abbina la commedia con il teatro del’assurdo e questa volta viene proposta in una visione integralmente romena: con la regia di Lavinia Jemna (Bucarest) e alcuni dei più noti attori del mondo dello spettacolo bucarestino: L’uomo con il giornale-Toma Dănilă, Il vecchio con il bastone-Gheorghe Dănilă, La signora con il velo-Tamara Creţulescu, Il signore con il violoncello-Cristian Munteanu.
La pièce è stata scritta nel 1989 e racconta la storia di tre personaggi – L’uomo con il giornale, Il vecchio con il bastone e La signora con il velo – che lasciano passare il tempo preferendo la comodità di una falsa attesa. Ad un certo punto vengono disturbati dall’Uomo con il violoncello il quale suona insistentemente, sempre impegnato con gli accordi del suo strumento. Per lui l’ideale sarebbe quello di perfezionare le sue interpretazioni. I tre personaggi “in attesa” guardano all’inizio condiscendenti verso di lui, ma poi cominciano a scandalizzarsi e a respingerlo. Troveranno persino modi stupidi per farlo smettere. Ma riusciranno a cacciarlo via? E se si... allora con il violoncelo che faranno?
Le cacofonie di una Babele interna (ed esteriore) di alcuni incontrano le armonie di suono e d’anima di altri...
Matei Vişniec: nato in Romania nel 1956, attualmente vive a Parigi dove lavora per Radio France International. Essendo le sue opere sistematicamente bandite dal regime comunista, dal 1987 Matei Vişniec ha chiesto asilo politico in Francia. Dopo la caduta del regime è diventato uno degli autori più presenti sui palcoscenici romeni.
Le sue opere sono state tradotte e rappresentate in oltre venti paesi del mondo. Poche settimane fa Matei Vişniec è stato ospite dell’Accademia di Romania e della Casa delle Letterature all’evento TransEuropaExpress (Auditorium Ara Pacis, 3-4 marzo 2011), nel cui ambito il regista e giornalista Vişniec ha condiviso con il pubblico alcune sue riflessioni sul tema "Il lavaggio dei cervelli a Est e a Ovest".

Spettacolo in lingua romena con sopratitoli in lingua italiana.

Traduzione del testo dello spettacolo a cura di Roberto Merlo (Univ. di Torino).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Link segnalato:
http://www.helloticket.it

 






Con il patrocinio di

    


Il Teatro dell' Angelo
Collabora con la Croce Rossa Italiana