Teatro di Roma
Teatro dell'Angelo

Via Simone de Saint Bon n°19, Roma
06.37513571 - 06.37514258
Teatro di Roma     Teatro di Roma     Teatro di Roma     Teatro di Roma     Teatro di Roma
Il Teatro   Stagione Teatrale   Scuola di teatro  Botteghino   Eventi   Contattaci   Teatro per bambini   TDA card
 

HOME > Stagione teatrale

Stagione teatrale 2013/2014
 


Dal 06/06/2014 al 07/06/2014
ANIMA GRANDE presenta
LE NOSTRA SERATE
in ricordo di Giorgio Gaber

Tra ironia, riflessione e risate dolci-amare nasce uno spettacolo-concerto multimediale che è l’occasione per rileggere, rivisitare, re-interpretare l’opera di Giorgio Gaber.


Autore:
Giorgio Gaber

Cast:
B. Cesarini, G. Lattanzi, D. Lattanzi, Laura Leo, A. Caserta, F. De Santis, E. Gabrielli, C. Pizzichini, R. Merlo, M.Bertini, M. Novelli, F. Carlini, C. Spoletini, G. Gabrielli, I. Giorgi, G. M. Stirparo

Regia:
Benedetto Cesarini

.


Dopo il successo dello spettacolo di dicembre al Teatro dell’Orologio e la replica speciale per i detenuti delle carceri Mamma Gialla di Viterbo, ANIMA GRANDE è lieta di invitarVi al nuovo spettacolo multimediale musicale “LE NOSTRE SERATE in ricordo di Giorgio Gaber” Tra canti e monologhi in linea con il Teatro Canzone. Tra suggestioni e musiche prese in prestito dal Signor G. Tra ironia, riflessione e risate dolci-amare nasce uno spettacolo-concerto multimediale che è l’occasione per rileggere, rivisitare, re-interpretare l’opera di Giorgio Gaber. A più di 10 anni di distanza dalla morte, con mano libera e pudica, ci siamo accostati ad un personaggio, ad uno stile, ai contenuti e ai linguaggi di un artista geniale ed innovatore, sempre autonomo e fedele a se stesso. “Le nostre serate” è un’esplorazione nel beffardo, paradossale, buffonesco mondo della maschera di un uomo comune che si interroga, comicamente impotente, sul senso della propria vita, sempre sfiorata dal pericolo dell’imbecillità e del qualunquismo, in un intreccio di monologhi e melologhi, musica e canzoni. Lo spettacolo intende riproporre, anche se in piccola parte, l’eredità artistica e culturale di Gaber; un classico moderno che tra ironia, malinconia, istanze civili e comico paradosso si interroga sui destini dell’uomo moderno, in bilico tra utopia, impotenza, razzismo, amore, consumismo, paura e sogno: una persona normale insomma. Attori, cantanti, musicisti e ballerini… una scenografia multimediale. Buio. Luce. “Io mi chiamo G”. Inizia la serata. La nostra. La vostra. Le nostre.
Direzione artistica: Giorgio M. Stirparo
Direzione musicale: Giampiero Lattanzi
Direzione tecnica: Paolo Bietolini
Scene e costumi: Gaia Cecchini
Comunicazione: Maria Teresa Stirparo
Benedetto Cesarini (monologhi),Giampiero Lattanzi (voce e chitarra), Daniele Lattanzi (voce) Laura Leo (voce), Andrea Caserta (voce), Francesco De Santis (voce), Emanuele Gabrielli (voce) Cristian Pizzichini (voce), Riccardo Merlo (percussioni), Martina Bertini (basso), Marco Novelli (tastiere), Fruitore di Nonsense, Flavio Carlini, Chiara Spoletini (invasioni comuniCanti), Giulia Gabrielli (ballerina), Irene Giorgi (ballerina), Giorgio M. Stirparo (video installazioni)




 






Con il patrocinio di

    


Il Teatro dell' Angelo
Collabora con la Croce Rossa Italiana